25.06.20 LIMITE UTILIZZO CONTANTE

25.06.20 LIMITE UTILIZZO CONTANTE


Come da segnalazione pervenuta dal Commercialista dell'Ordine:

Dal 1.07.2020 scenderà di € 1.000 il limite per l'utilizzo del contante, che passerà dagli attuali € 2.999 alla soglia di € 1.999. La stretta è contenuta nella L. 27.12.2020, n. 160 (legge di Bilancio 2020) e questo tetto subirà un ulteriore abbassamento il 1.01.2022, quando il limite massimo di uso dei contanti per acquisti di beni e servizi scenderà a € 999,99.
In pratica - Fino a € 1.999 è consentito dare soldi in contanti a un’altra persona o a un’azienda; da € 2.000 in su, invece, per trasferire denaro è necessario uno strumento tracciabile.
Il limite riguarda sia chi riceve il denaro, sia chi effettua il pagamento e coinvolge anche le donazioni e i prestiti, compresi quelli tra familiari.
Per i pagamenti a rate si guarda all'importo della singola rata, che non può eccedere il limite.
Versamenti e prelievi - Versamenti e i prelievi sul proprio conto corrente, non essendo trasferimento di denaro tra soggetti diversi, non hanno limiti e non incappano nelle sanzioni.
Sanzioni - Le sanzioni minime variano a € 3.000 a € 50.000, a carico di entrambe le parti: nella violazione è coinvolto sia chi effettua il pagamento, sia chi lo riceve.
fino a € 250.000 la sanzione va da un minimo di € 2.000 a un massimo di € 50.000;
oltre € 250.000, la sanzione va da € 15.000 a € 250.000;
per i professionisti obbligati alla segnalazione, in entrambi i casi la sanzione va da € 3.000 a € 15.000.